Il cane corso è un cane di grande importanza storica, culturale e cinotecnica, un patrimonio e orgoglio tutto italiano. Nonostante l’utilità e i svariati campi in cui veniva utilizzato,  ha rischiato l’estinzione, ma grazie ad un piccolo gruppo di appassionati che sono andati a cercare i pochi cani rimasti nel luogo di origine; con accurate ricerche in Lucania, Puglia e Sicilia e con un lungo e  paziente lavoro di ricostruzione hanno riportato la razza all’antico splendore.

Secondo alcuni autori “corso” deriva dal greco “kòrtos”, ossia “recinto, cortile”, secondo altri deriva invece dal latino “cohors” che significa “guardiano”, “protettore”. In tutti i casi il cane che porta questo nome è italianissimo e fin dall’antichità venne indicato come prode guardiano della proprietà recintata.

Per quanto riguarda il carattere, il corso è un cane estremamente tranquillo ed equilibrato, ciò non significa però che sia un cane per tutti perchè l’equilibrio caratteriale deriva in parte dai geni e in parte dalle capacità educative di allevatori e proprietari.

Per molti secoli questo cane è stato un guardiano delle proprietà e custode delle mandrie, quindi ha sviluppato una forte territorialità, un legame strettissimo con il padrone della sua famiglia, e un’ altissima diffidenza verso gli estranei, verso chi non conosce resterà sempre schivo, ma una buona socializzazione del cucciolo in giovane età eviterà che diventi troppo chiuso e diffidente.

Il piccolo cane corso dovrà incontrare cani adulti, equilibrati e contemporaneamente conoscere più persone possibile, in questo modo il suo carattere si forgerà e si rafforzerà, e lui diventerà un cane equilibrato e sicuro, che non è certo sinonimo di cane scemo.

Il suo senso del territorio e la forte possessività gli impongono in ogni caso di proteggere gli averi del suo padrone, quindi sarà un avversario temibile per chiunque si azzardi per esempio a toccare la sua auto e questo senza ricevere alcun addestramento.

Il passato duttile ed eclettico del cane corso lo rende adatto a moltissimi impieghi. Un cucciolo ben allevato si trasformerà sempre in un adulto capace di darci grandi soddisfazioni in qualsiasi campo, ma il cane corso soprattutto è un amico e un compagno dell’uomo, questa resta la sua più grande attitudine.

Il corso è un cane equilibrato anche con i suoi simili, certamente gli adulti non sono sempre amichevoli con i conspecifici dello stesso sesso, ma questo avviene in ogni razza canina e una buona socializzazione, risolve il problema.

Se amiamo questa razza, studiamola affondo, non dimentichiamo la sua storia ma cerchiamo anche di capire chi è, oggi, il nostro cane corso.

Ogni razza, ha un’eredità atavica che influisce sul suo fisico e sul suo carattere, ma ogni individuo cane è il risultato della selezione voluta dal suo allevatore ed è ciò che noi sapremo fare di lui. Se riusciremo ad instaurare il giusto rapporto, se lo guideremo nella sua crescita giorno per giorno osservandolo e maturando con lui allora il nostro cane si trasformerà in un adulto affidabile, forte, sicuro di sé, equilibrato in ogni circostanza, in una parola corso.